ConfindustriaSIT descrizione in Inglese
FEDERAZIONE
Chi siamo
La rappresentanza
La governance                
La base associativa                
CNCT                
La struttura                                             
ATTIVITÀ E NOTIZIE
Federazione                                    
Associati                
PER ADERIRE
Puoi aderire a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici in qualità di socio effettivo o di socio aggregato.

Statuto

Se sei una Associazione di categoria e rappresenti imprese puoi presentare richiesta di adesione come socio effettivo di categoria.

Leggi le modalità di adesione per i soci effettivi di categoria.

Se sei una Sezione Territoriale dei Servizi Innovativi e Tecnologici istituita c/o le Confindustrie provinciali puoi presentare richiesta di adesione come socio effettivo territoriale.

Leggi le modalità di adesione per i soci effettivi territoriali.

Se sei una Associazione o Organizzazione, anche costituita da soggetti diversi dalle imprese, ma operante nell’area di competenza della Federazione puoi presentare richiesta di adesione come socio aggregato.

Leggi le modalità di adesione per i soci aggregati.

Per aderire occorre inviare la domanda di adesione indirizzando la richiesta all'attenzione del Presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici.

Scarica la domanda di adesione facsimile e la scheda informativa necessaria alla Federazione per perfezionare la Tua domanda di adesione.

Per ulteriori informazioni contatta l'Area Relazioni associative.

SERVIZI CONTATTI
La nostra sede si trova in Via Barberini, 3 a Roma.
I numeri di telefono sono (+39) 06 42020950 - (+39) 06 42016386.
Fax: (+39) 06 92933019
Home >> Comunicati
Pubblicato il 15/12/2010




OCCUPAZIONE NEI SERVIZI INNOVATIVI E TECNOLOGICI: +2,1% NEL 1° SEMESTRE 2010

E‘ la prima indicazione di crescita dalla fine del 2007, per un totale di 50.000 nuovi addetti. Trainanti le regioni del Nord e gli indipendenti.

Roma, 15/12/2010- Buone notizie dai servizi innovativi e tecnologici, l’occupazione ha ripreso a crescere a tassi sostenuti: +2,1% nei primi sei mesi del 2010, frutto del +2,5% messo a segno nel primo trimestre e del +1,8% nel secondo (variazioni tendenziali, rispetto agli stessi periodi del 2009), per un totale di 50.000 nuovi addetti. Ciò è avvenuto mentre a livello nazionale l’andamento occupazionale, chiudeva il primo semestre con un trend in calo di -0,9% e nell’industria di -5,4%.
E’ la prima volta dalla fine del 2007 che, nei servizi innovativi e tecnologici, si assiste a due trimestri consecutivi di crescita occupazionale, la quale risulta trainata dalla componente “indipendenti”, la più penalizzata dalla crisi, che invece ha raggiunto un picco di +5,4% nel secondo trimestre 2010, dopo aver segnato +1,0% il trimestre precedente, mentre il lavoro dipendente segna ancora una lieve flessione (-0,3% nel secondo trimestre 2010). A livello territoriale la crescita è guidata dalle regioni del Nordovest con + 8,9%, seguite da quelle Nordest con +7,1%, dal Centro con +2,0%, mentre per il Sud l’occupazione continua a calare segnando -4,7%.
Conferme di risalita arrivano anche da altri indicatori. Nel corso del 2010 il clima di fiducia delle imprese dei servizi innovativi è risalito grazie alle aspettative sugli ordini, collegate alla ripresa internazionale. Nonostante l’indice abbia registrato un calo nel secondo e terzo trimestre dell’anno, attestandosi comunque su livelli più elevati rispetto al 2009, le previsioni per il quarto trimestre indicano una chiusura stimata intorno a quota 100, ancora lontani quindi dai livelli pre-crisi di almeno una decina di punti, ma in recupero rispetto ai picchi negativi di 15-20 di punti.
Altro indicatore positivo è fornito dagli investimenti pubblicitari, in crescita da gennaio ad agosto 2010 del 5% circa rispetto allo stesso periodo del 2009: in particolare corrono internet (+18%), le radio (+13%) e le TV (+8%).
La crescita dell’occupazione nel nostro settore– afferma Ennio Lucarelli, vicepresidente vicario di Confindustria Servizi innovativi e tecnologici – è un segnale positivo per le prospettive di ripresa dell’intera economia italiana. Si tratta, infatti, di un fenomeno legato soprattutto al rilancio delle esportazioni che impone, alle imprese impegnate a competere sui mercati esteri, l’adozione di nuovi modelli di business, di piattaforme e architetture IT innovative, di nuovi progetti di marketing. Da qui l’esigenza di ricorrere alla consulenza specializzata e alle alte professionalità che caratterizzano i servizi innovativi e tecnologici. Ciò significa che, da parte delle imprese più avanzate del Made in Italy, è in atto un cambio di modello di competitività, basato prevalentemente sul ricorso all’innovazione. Un modello che va sostenuto e diffuso incentivando l’evoluzione digitale dei distretti, delle reti d’imprese e delle filiere”.

Nel settore dei servizi innovativi e tecnologici, che a livello nazionale totalizza circa 2,5 milioni di addetti, 1 milione di imprese e un fatturato annuo di oltre 300 miliardi di euro, sono comprese le attività di informatica, telecomunicazioni, ingegneria, radio e Tv, comunicazione, marketing, relazioni pubbliche, consulenza direzionale e tecnica, certificazioni, collaudi e prove, contenuti digitali, servizi avanzati per la cultura e i giochi, ricerca e sviluppo, applicazioni satellitari, recupero crediti, factoring e altri servizi finanziario, facility management e servizi per l’energia.

Per informazioni:
Anna Borioni- Capo Ufficio Stampa Csit – tel. 0642140410 – cell. 3471409877-borioni@confindustriasi.it

 

 

 

 


 



Tags:  
   

L'Innovazione è leva strategica per la crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva.

La specializzazione nei settori ad alta tecnologia è lo strumento per rafforzare la competitivit à dell'industria italiana in Europa.

Per questo, è necessario potenziare gli investimenti nella ricerca ed innovazione, accrescere il coordinamento a livello nazionale ed europeo, proporre un'Agenda Italiana per la Ricerca e l'innovazione, allargare la partecipazione delle imprese italiane, in particolare delle PMI, ai Programmi di Ricerca europei.

Con questi obiettivi Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e il MIUR hanno avviato le Piattaforme Tecnologiche:

> IPOCH2 - Cultural Heritage

> FoI - Future of Internet

> Spin-IT




© 2013-2018 Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici | Via Barberini, 3 00187 Roma
Tel. (+39) 06 42020950 / (+39) 06 42016386 | Fax (+39) 06 92933019 | Privacy Policy e cookie