ConfindustriaSIT descrizione in Inglese
FEDERAZIONE
Chi siamo
La rappresentanza
La governance                
La base associativa                
CNCT                
La struttura                                             
ATTIVITÀ E NOTIZIE
Federazione                                    
Associati                
PER ADERIRE
Puoi aderire a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici in qualità di socio effettivo o di socio aggregato.

Statuto

Se sei una Associazione di categoria e rappresenti imprese puoi presentare richiesta di adesione come socio effettivo di categoria.

Leggi le modalità di adesione per i soci effettivi di categoria.

Se sei una Sezione Territoriale dei Servizi Innovativi e Tecnologici istituita c/o le Confindustrie provinciali puoi presentare richiesta di adesione come socio effettivo territoriale.

Leggi le modalità di adesione per i soci effettivi territoriali.

Se sei una Associazione o Organizzazione, anche costituita da soggetti diversi dalle imprese, ma operante nell’area di competenza della Federazione puoi presentare richiesta di adesione come socio aggregato.

Leggi le modalità di adesione per i soci aggregati.

Per aderire occorre inviare la domanda di adesione indirizzando la richiesta all'attenzione del Presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici.

Scarica la domanda di adesione facsimile e la scheda informativa necessaria alla Federazione per perfezionare la Tua domanda di adesione.

Per ulteriori informazioni contatta l'Area Relazioni associative.

SERVIZI CONTATTI
La nostra sede si trova in Via Barberini, 3 a Roma.
I numeri di telefono sono (+39) 06 42020950 - (+39) 06 42016386.
Fax: (+39) 06 92933019
Home >> Comunicati
Pubblicato il 20/07/2018




CONFINDUSTRIA SERVIZI INNOVATIVI E TECNOLOGICI PROSEGUE IL SUO PERCORSO CON UNA NUOVA SQUADRA ALLA PRESIDENZA E CON L’OBIETTIVO DI RIFORME CONCRETE IN EUROPA ED IN ITALIA

Roma, 19 luglio 2018

Roma, 19 luglio 2018 – L’Assemblea di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, alla presenza del Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, ha eletto Marco Decio Presidente della Federazione.

Classe ’71, due figli, manager nel settore Energia con consolidata esperienza in società multinazionali, Decio è attualmente Direttore Commerciale e Sviluppo di Siram by Veolia, Gruppo specializzato nella gestione ottimizzata delle risorse per il mercato Pubblico e Privato.
 
Ennio Lucarelli, Titolare e Presidente di ISED, gruppo storico italiano di servizi ICT, conclude la Presidenza di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici che ha guidato dal 2012 focalizzando la Federazione sui temi della crescita delle PMI europee, puntando sull’integrazione fra servizi digitali e industria, sulle imprese creative e sulla rivoluzione disruptive di Impresa 4.0.
 
Nell’attuale situazione italiana molto delicata, ma sempre con enormi potenzialità di miglioramento, occorre riavviare quelle riforme che sono necessarie per rafforzare l’Europa e l’Italia e che, a costo zero, possono certamente aumentare le entrate e i risparmi dello Stato. Più concorrenza nei mercati a parità di fiscalità a partire dal contesto europeo - afferma Ennio Lucarelli – garantendo regole chiare e condizioni di sviluppo alle imprese dei servizi del web, fondamentali, insieme ad una scuola moderna ed un’università molto più avanzata, affinché il Paese possa tornare a crescere e ad offrire opportunità ai nostri giovani.”.
 
Un sentito grazie per il lavoro svolto al presidente uscente Lucarelli e un sincero augurio di buon lavoro al presidente entrante Deciodice il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. Oggi più che mai l’innovazione gioca un ruolo fondamentale per la competitività delle imprese e del sistema Paese nel suo insieme. Le industrie del futuro – ad alto valore aggiunto, alta intensità d’investimenti ed elevata produttività – hanno bisogno di poter contare su collaborazioni di grande qualità e il vostro contributo è centrale per la crescita, dimensionale e culturale, delle aziende italiane che da piccole devono diventare medie, da medie grandi e da grandi multinazionali. La rivoluzione tecnologica deve guidare questo processo in un rapporto d’integrazione virtuosa tra industria e servizi.
 
È mia intenzione proseguire il lavoro fatto in questi anni da Ennio Lucarelli – sono le prime parole del nuovo Presidente Marco Decio - rafforzando Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici attraverso un forte e coeso lavoro di squadra, facendo leva sulle integrazioni tra Associazioni e Territori, valorizzando le diverse componenti dei Servizi Innovativi e Tecnologici e le possibili integrazioni all’interno del Sistema Confindustria. Collaborazione, unità e rafforzamento della rappresentanza saranno gli obiettivi della mia presidenza per essere sempre più interlocutori della politica e del Governo su temi sfidanti e decisivi per il rilancio del Sistema Paese: concorrenza e liberalizzazioni, digitalizzazione, valorizzazione dei servizi innovativi e della conformità di prodotto per le filiere del made in Italy; un nuovo approccio all’internazionalizzazione per l’evoluzione della PMI e una politica di partnership con la Pubblica Amministrazione su temi fondamentali di sviluppo dell’impresa e di ammodernamento del pubblico.”
 
Decio, forte della sua esperienza maturata in società di servizi in outsourcing, con una chiara visione strategica e il forte orientamento al risultato è chiamato a guidare una squadra coesa e determinata.
L’Assemblea ha, infatti, eletto la Squadra dei Vice Presidenti e delegati che accompagnerà il suo mandato presidenziale.
 
Sono Vice Presidenti della Federazione: Stefano Zapponini (Vicario con delega all’Organizzazione e relazioni con Confindustria), Gianni Potti (con delega alla Cooperazione Categorie-Territorio), Francesco Angeleri (con delega a Servizi Digitali e Piattaforme Software), Vittoria Carli (con delega alla Internazionalizzazione). Tesoriere della Federazione è Carlo Berardelli.
 
Altre deleghe assegnate ai Consiglieri: Comunicazione (Romano dalla Chiesa); Formazione (Laura Deitinger); Impiantistica, Facility management ed Energia (Angelo Carlini); Industria 4.0 e Digital Innovation Hub (Stefano Massari); Soluzioni digitali da tecnologie spaziali (Lorenzo D’Onghia).
 

 



Tags:  
   

L'Innovazione è leva strategica per la crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva.

La specializzazione nei settori ad alta tecnologia è lo strumento per rafforzare la competitivit à dell'industria italiana in Europa.

Per questo, è necessario potenziare gli investimenti nella ricerca ed innovazione, accrescere il coordinamento a livello nazionale ed europeo, proporre un'Agenda Italiana per la Ricerca e l'innovazione, allargare la partecipazione delle imprese italiane, in particolare delle PMI, ai Programmi di Ricerca europei.

Con questi obiettivi Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e il MIUR hanno avviato le Piattaforme Tecnologiche:

> IPOCH2 - Cultural Heritage

> FoI - Future of Internet

> Spin-IT




© 2013-2018 Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici | Via Barberini, 3 00187 Roma
Tel. (+39) 06 42020950 / (+39) 06 42016386 | Fax (+39) 06 92933019 | Privacy Policy e cookie