ConfindustriaSIT descrizione in Inglese
FEDERAZIONE
Chi siamo
La rappresentanza
La governance                
La base associativa                
CNCT                
La struttura                                             
ATTIVITÀ E NOTIZIE
Federazione                                    
Associati                
PER ADERIRE
Puoi aderire a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici in qualità di socio effettivo o di socio aggregato.

Statuto

Se sei una Associazione di categoria e rappresenti imprese puoi presentare richiesta di adesione come socio effettivo di categoria.

Leggi le modalità di adesione per i soci effettivi di categoria.

Se sei una Sezione Territoriale dei Servizi Innovativi e Tecnologici istituita c/o le Confindustrie provinciali puoi presentare richiesta di adesione come socio effettivo territoriale.

Leggi le modalità di adesione per i soci effettivi territoriali.

Se sei una Associazione o Organizzazione, anche costituita da soggetti diversi dalle imprese, ma operante nell’area di competenza della Federazione puoi presentare richiesta di adesione come socio aggregato.

Leggi le modalità di adesione per i soci aggregati.

Per aderire occorre inviare la domanda di adesione indirizzando la richiesta all'attenzione del Presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici.

Scarica la domanda di adesione facsimile e la scheda informativa necessaria alla Federazione per perfezionare la Tua domanda di adesione.

Per ulteriori informazioni contatta l'Area Relazioni associative.

SERVIZI CONTATTI
La nostra sede si trova in Via Barberini, 3 a Roma.
I numeri di telefono sono (+39) 06 42020950 - (+39) 06 42016386.
Fax: (+39) 06 92933019
Home >> Attivitą e appuntamenti
Pubblicato il 09/09/2010




Premio di Laurea 2010

Caizzone, Marozzo, Pascale, Romanato, Vinco, Zini sono i nomi dei vincitori del Premio 2010

Sono stati nominati Vincitori dei Premi di Laurea CSIT-AICA per l'anno 2010.

Si aggiudicano i  premi di 3.000 euro ciascuno i seguenti concorrenti, in ordine alfabetico:
- Caizzone Stefano
- Marozzo Fabrizio
- Pascale Alessandra
- Romanato Roberto
- Vinco Sara
- Zini Luca

 

Stefano Caizzone
Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
Università degli Studi di Roma- Tor Vergata
Tesi: “Sensore termico RFID a memoria di forma”

Il lavoro di tesi si inquadra nel campo dello sviluppo di sensori pervasivi a basso costo e ha permesso di progettare, realizzare e testare un sensore termico RFID passivo, che integra materiali a memoria di forma. Tale sensore è capace di mutare la propria risposta a seconda della temperatura sperimentata nell’ambiente ad esso circostante: sarà dunque possibile segnalare a distanza variazioni di temperatura oltre una determinata soglia.
Ciò è possibile grazie all’innovativa integrazione, realizzata nel lavoro di tesi, fra il materiale sensibile e il tag RFID passivo multi porta.
Tale sensore ha notevoli risvolti in ambito industriale, per l’utilizzo come fusibile termico a radiofrequenza per il monitoraggio wireless della temperatura di oggetti deperibili, quali surgelati o medicinali delicati.
 

Fabrizio Marozzo
Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica
Università degli Studi della Calabria
Tesi: Modelli Peer-to-Peer per applicazioni MapReduce in ambienti Cloud dinamici

L’obiettivo del lavoro di tesi è la progettazione e l'implementazione di una estensione dell’architettura master-slave delle attuali implementazioni di MapReduce, per renderle più adeguate ad ambienti Grid e Cloud dinamici.
L’estensione del modello MapReduce proposta sfrutta un modello Peer-to-Peer  (P2P) per gestire la partecipazione intermittente dei nodi, i fallimenti dei master e il recovery dei job in modo semplice e decentralizzato.
In questo modo, viene offerto un middleware MapReduce che può essere usato in ambienti dinamici dove le attuali implementazioni di MapReduce potrebbero risultare poco affidabili.


Alessandra Pascale
Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
Politecnico di Milano
Tesi: Traffic Monitoring and Modelling for Intelligent Transportation Systems

La congestione del traffico veicolare è uno dei problemi più importanti e urgenti della nostra società. È estremamente importante migliorare l’efficienza e l’utilizzo delle infrastrutture viarie esistenti, sfruttando tecniche avanzate di rilevazione, elaborazione e comunicazione rese oggi disponibili dai progressi del settore ICT (Information Communication Technology). La tesi si sviluppa nel campo degli ITS (Intelligent Transportation Systems) e presenta soluzioni innovative nell’ambito del monitoraggio, utilizzando reti di sensori wireless per il rilevamento del traffico, e nell’ambito della ricostruzione e previsione, attraverso la modellazione dei flussi di traffico. Come dimostrano i risultati ottenuti, le metodologie proposte consentono un’elevata accuratezza ed efficacia del rilevamento e della ricostruzione/previsione assicurando il controllo ottimale del traffico.


Roberto Romanato
Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Meccatronica
Politecnico di Torino
Tesi: "Smart control of alternator – battery system to improve fuel economy"

La tesi sviluppata da Roberto Romanato intitolata "Smart control of alternator – battery system to improve fuel economy" è stata svolta presso il Centro Ricerche Fiat, nel gruppo Electric/Electronic System. Il progetto si colloca nel contesto di ricerca per la riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti, in particolare per la riduzione di anidride carbonica dovuta al trasporto.
Molti sono gli approcci per raggiungere questo obiettivo. Nel progetto si è deciso di concentrarsi sull’impianto elettrico del veicolo, sviluppando un sistema di controllo intelligente che migliori l’efficienza della produzione di energia elettrica a bordo veicolo senza alcuna modifica sostanziale rispetto le vetture attulamente in commercio.  I risultati della ricerca hanno portato a una riduzione di circa il 3% sul consumo di carburante e sulle emissioni di CO2.

 
Sara Vinco
Corso di Laurea Specialistica in Informatica
Università degli Studi di Verona
Tesi: "Una metodologia per la generazione automatica di device driver".

I sistemi embedded sono sistemi elettronici sviluppati appositamente per una determinata applicazione. Contengono componenti hardware progettati ad hoc che devono essere gestiti da software specifico. I loro progettisti devono quindi avere competenze approfondite in campi molto diversi, che si estendono dall'elettronica all'informatica alle reti di comunicazione.
Di fatto quindi la progettazione di sistemi embedded da parte delle piccole-medie imprese è un'attività complessa e costosa. Sarebbe però strategica per aggiungere funzionalità "intelligenti" ai prodotti ed essere maggiormente concorrenziali. Lo scopo di questa tesi è stato quindi creare una metodologia di generazione automatica del software (device driver), pensata per facilitare lo sviluppo di sistemi embedded attraverso una più semplice integrazione tra hardware e software.


Luca Zini
Corso di Laurea Specialistica in Informatica
Università degli Studi di Genova
Tesi: Metodi di localizzazione di testi in immagini

La tesi tratta il problema della localizzazione automatica di testo all’interno di immagini, in situazioni in cui non siano note ne’ controllabili la posizione del testo, la sua dimensione e
l’illuminazione della scena. La localizzazione automatica è il passo fondamentale nella lettura automatica di testi (OCR, Optical Character Recognition) in scene complesse. Il lavoro svolto ha portato ad un metodo generale, i cui risultati sono in linea con lo stato dell’arte della ricerca in questo campo, che può essere trasferito con semplicità in contesti più specifici.
A livello industriale il metodo studiato è stato applicato con successo ad un sistema per la lettura automatica di codici container, in un progetto relativo all’automazione di sistemi intermodali.



Tags:  
   

L'Innovazione è leva strategica per la crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva.

La specializzazione nei settori ad alta tecnologia è lo strumento per rafforzare la competitivit à dell'industria italiana in Europa.

Per questo, è necessario potenziare gli investimenti nella ricerca ed innovazione, accrescere il coordinamento a livello nazionale ed europeo, proporre un'Agenda Italiana per la Ricerca e l'innovazione, allargare la partecipazione delle imprese italiane, in particolare delle PMI, ai Programmi di Ricerca europei.

Con questi obiettivi Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e il MIUR hanno avviato le Piattaforme Tecnologiche:

> IPOCH2 - Cultural Heritage

> FoI - Future of Internet

> Spin-IT




© 2013-2019 Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici | Via Barberini, 3 00187 Roma
Tel. (+39) 06 42020950 / (+39) 06 42016386 | Fax (+39) 06 92933019 | Privacy Policy e cookie