FEDERAZIONE ATTIVITÀ E NOTIZIE PER ADERIRE
Puoi aderire a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici in qualità di socio effettivo o di socio aggregato.

Se sei una Associazione di categoria e rappresenti imprese puoi presentare richiesta di adesione come socio effettivo di categoria.

Leggi le modalità di adesione per i soci effettivi di categoria.

Se sei una Sezione Territoriale dei Servizi Innovativi e Tecnologici istituita c/o le Confindustrie provinciali puoi presentare richiesta di adesione come socio effettivo territoriale.

Leggi le modalità di adesione per i soci effettivi territoriali.

Se sei una Associazione o Organizzazione, anche costituita da soggetti diversi dalle imprese, ma operante nell’area di competenza della Federazione puoi presentare richiesta di adesione come socio aggregato.

Leggi le modalità di adesione per i soci aggregati.

Per aderire occorre inviare la domanda di adesione indirizzando la richiesta all'attenzione del Presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici.

Scarica la domanda di adesione facsimile e la scheda informativa necessaria alla Federazione per perfezionare la Tua domanda di adesione.

Per ulteriori informazioni contatta l'Area Relazioni associative.

SERVIZI CONTATTI
La nostra sede si trova in Via Barberini, 3 a Roma.
Il numero di telefono è (+39) 06 421401 - (+39) 06 92956051.
Fax: (+39) 06 92933019

CORRIERE DELLA SERA: ENNIO LUCARELLI "I BENI CULTURALI, I LACCI E IL POTENZIALE DELLA LIBERALIZZAZIONE"

Più impresa nei Beni culturali, un approccio di ampio respiro che riconosca alle imprese la capacità di sfruttarne le potenzialità, investendo in ricerca,  sviluppo tecnologico, piattaforme digitali e avviando un percorso integrato con Smart Cities e Smart Community in ottica di sviluppo Horizon 2020 che in Europa ha aperto un apposito spazio per l'innovazione del Cultural Heritage

COMUNICATO STAMPA - DIGITALIZZAZIONE E OPEN DATA: NECESSARIO UN PIANO INDUSTRIALE PER RIPROGETTARE I MODELLI DI FUNZIONAMENTO DELLA PA E RAFFORZARE IL MADE IN ITALY TECNOLOGICO

COMUNICATO STAMPA - DALLE REGIONI E DAI TERRITORI, CON HORIZON 2020, LO STIMOLO AL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DEL PIANO CAIO

Roma, 31 gennaio 2014 - E' positivo il giudizio di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici sugli obiettivi del rapporto Caio al 2020 sulla banda larga, presentato ieri dal Governo, che dettano le linee di indirizzo per gli investimenti necessari al nostro Sistema Paese.

COMUNICATO STAMPA - INTEGRAZIONE TRA MANIFATTURIERO E BUSINESS SERVICES: L'EUROPA CHIAMA, L'ITALIA RISPONDE

Roma 24 gennaio 2014 - Si è conclusa la missione di due giorni di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici con la Commissione europea che ha messo al centro del dibattito criticità e opportunità per la ripresa del sistema economico europeo e adeguate politiche di sviluppo dei Business Services per creare valore aggiunto per l'industria ed i Settori dell’economia. 


ConfindustriaSIT temi
Una concorrenza libera è un elemento cardine di un'economia di mercato aperta. Stimola la performance economica e l'innovazione nei diversi settori dell'economia, induce le imprese a cercare nuove soluzioni tecnologiche e organizzative, a migliorare i prodotti e le performance aziendali, spinge verso una più elevata qualificazione professionale e offre ai consumatori una scelta più ampia di prodotti e di servizi di migliore qualità e a prezzi più competitivi. La concorrenza stimola l'innovazione tecnologica.
L'innovazione del Sistema economico italiano passa attraverso una profonda riforma e ammodernamento della Pubblica Amministrazione. Una domanda qualificata stimola la qualità e la competitività dell'offerta e incide pesantemente anche sulla capacità di crescita dei Servizi innovativi. In questo senso non solo dall'industria ma soprattutto la Pubblica amministrazione, oggi ancora lontana dalle dinamiche di innovazione, informatizzazione e riorganizzazione, di efficienza dei propri processi e di governo del sistema, può diventare driver importante per far crescere il settore (...)
La ricerca e l'innovazione sono tra le priorità dell'agenda dell'UE per la crescita e l'occupazione. I Paesi membri dovranno investire, entro il 2020, il 3% del PIL in R&S con l'obiettivo di creare 3,7 milioni di posti di lavoro e di realizzare iun aumento annuo del PIL di circa 800 miliardi di euro. L'Italia, che concorre complessivamente al 12% al totale investimenti in R&S europea, riprende con i progetti finanziati dall'Europa, solo l'8%. La Federazione promuove una maggiore e qualificata partecipazione delle imprese, soprattutto PMI, ai progetti di ricerca e innovazione europea. Per questo CSIT ha costituito, insieme al MIUR, tre Piattaforme Tecnologiche: Future of Internet, Cultural Heritage Ipoch2, Spin-IT

ConfindustriaSIT FOCUS
Patrimonio edilizio, efficienza energetica, infrastrutture, pianificazione, mappatura energetica delle città e dei territori limitrofi.

La posizione di AISM Associazione Italiana Marketing

L'Innovazione è leva strategica per la crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva.

La specializzazione nei settori ad alta tecnologia è lo strumento per rafforzare la competitivit à dell'industria italiana in Europa.

Per questo, è necessario potenziare gli investimenti nella ricerca ed innovazione, accrescere il coordinamento a livello nazionale ed europeo, proporre un'Agenda Italiana per la Ricerca e l'innovazione, allargare la partecipazione delle imprese italiane, in particolare delle PMI, ai Programmi di Ricerca europei.

Con questi obiettivi Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e il MIUR hanno avviato le Piattaforme Tecnologiche:

> IPOCH2 - Cultural Heritage

> FoI - Future of Internet

> Spin-IT

Applicativo MobiCSIT per BlackBerry
© 2013 Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici - Via Barberini, 3 00187 Roma, Tel. (+39) 06 421401, Fax (+39) 06 92933019